ULTIMI POST

venerdì 28 luglio 2017

DECRETO VACCINI. G.Chiesa: “Perde la democrazia, maggioranza al guinzaglio del potere”. VIDEO PROTESTE

Via libera definitivo nell’Aula della Camera al decreto legge in materia di vaccini. Il testo è stato appena licenziato a Montecitorio con 296 voti a favore, 92 contrari e 15 astenuti. Contro il decreto si sono espressi M5S e Lega Nord. Ad astenersi sono stati i deputati di Si e Fdi. La proclamazione del risultato del voto è stata salutata da un lungo applauso dai banchi del Pd, mentre fuori Montecitorio era in corso una protesta del movimento No VAX.




Su questo controverso temaIntelligoNews ha chiesto al giornalista Giulietto Chiesa il suo punto di vista.

E’ arrivato l’ok definitivo della Camera sul decreto legge sui vaccini. Cosa ne pensa?

“E’ un peccato per il Parlamento italiano, un altro ulteriore peccato del Parlamento”.

Chi ha vinto e chi ha perso?

“Ha perso la democrazia in Italia, ha perso la scienza e hanno vinto gli accademici, quelli che vogliono conservare le loro posizioni di potere, ha vinto la Glaxo (multinazionale britannica del pharma ndr)“.

Ci sono state polemiche anche perché il governo, ancora una volta, ha messo la fiducia sul decreto. Che segnale è?

“Di assoluta incapacità di tenere una maggioranza, la si tiene al guinzaglio, sistematicamente, con la fiducia. Figuriamoci che contenuto di partecipazione al processo legislativo può esserci. C’è un esecutivo che tiene al guinzaglio il legislatore”.


Il numero di vaccini obbligatori è passato da 12 a 10. Che giudizio si è fatto su questa variazione?

“Dimostra che hanno preso una decisione non meditata, modificarla per venire incontro alla protesta pubblica è un segno non di grande competenza. Se era veramente convinti tenevano la loro lista di vaccini a 12 Il lato positivo è per chi ha protestato e li ha costretti sulla difensiva. La mia idea è che il movimento contro questa legge deve essere continuato, ci sono state altre leggi sbagliate, impopolari e anche questa va combattuta in tutti i modi possibili, legali. Saranno costretti a rivederla”.

Fonte intelligonews

Nessun commento: