ULTIMI POST

giovedì 9 marzo 2017

In Grecia la Gente protesta nelle Strade

Tratto da L’Antidiplomatico

Scene di ordinaria follia nella Grecia sotto occupazione della Troika e dell’euro.

La polizia antisommossa greca ha sparato oggi gas lacrimogeni contro gli agricoltori che protestavano contro la nuova imposizione fiscale i maggiori costi di produzione, imopsti dal governo di Tsipras per adempiere alle nuove imposizione della Troika.



Questo è il quadro di Vathis Square oggi.

Nel tentativo di evitare che una folla di oltre 1.000 persone potesse immettersi verso il ministero dell’Agricoltura, la situazione oggi ad Atene è degenerata.I manifestanti hanno risposto alle cariche della polizia con bastoni, pietre e tanta rabbia. Sono seguiti due arresti come riporta il blog KTG.

“Lo Stato sta prendendo il 75 per cento del mio reddito … tutti abbiamo bisogno di farmaci,” ha dichiarato Manolis Bobodakis a Reuters.
Secondo la stampa greca, i manifestanti si sono infuriati dopo che la polizia ha bloccato l’ingresso del palazzo con gli autobus della polizia, raccontando che i contadini che i funzionari non erano disponibili.

Un numero di agricoltori ha addebitato il costo della costruzione e fracassato le finestre di due autobus della polizia parcheggiate. La polizia ha risposto con gas lacrimogeni, disperdendo la folla nelle strade laterali. Lo ha riportato sempre Reuters.

Gli agricoltori sono stati anche colpiti duramente dall’aumento dei contributi pensionistici e dei costi di produzione, innescati dalla rimozione di agevolazioni fiscali su elementi chiave come carburante e fertilizzanti.

“Ci stanno uccidendo”, ha dichiarato Panagiotis Koutsomikos, un apicoltore sempre a Reuters.


Atene ha dovuto
alzare le tasse per soddisfare i nuovi diktat della Troika. Scene di ordinaria follia in un paese sotto occupazione finanziaria da ormai troppi anni.

Fonte: lantidiplomatico.it

Nessun commento: