ULTIMI POST

lunedì 19 dicembre 2016

L'Ultimo Colpo di coda del Potere passa per Londra, Washington e Roma

di Vincenzo Cirigliano

Ormai gli episodi, in cui il Potere Costituito viene sistematicamente piegato dalla volontà Popolare e cerca disperatamente di aggrapparsi con le Unghie ad ogni minima speranza di riconquista dello Status decisionale perso, si contano ormai numerosi. Si va dalla Brexit in cui il popolo Britannico ha dato il benservito ad un'Europa distante lustri dalle esigenze dei cittadini, alla vittoria di Trump negli Stati Uniti che ha avuto il merito di mettere in campo un programma politico molto vicino alla classe Media e che si pone l'obiettivo di riconquistare ciò che in questi ultimi anni le è stato ingiustamente tolto con caparbia perentorietà affaristica dalle Classi Dominanti, tra cui in primis il lavoro che, rispondendo ai dettati della globalizzazione, ha preso la strada dei Paesi a bassa incidenza Salariale.




Senza dimenticare ciò che abbiamo avuto modo di vedere e vivere direttamente di recente nel nostro Paese e che va dalla vittoria schiacciante alle Amministrative delle liste  M5S in due grandi Città, Roma e Torino, che hanno inferto un grande schiaffo alla Politica lobbyaffaristica targata PD e FI, al recente responso, dato in maniera così chiara dai cittadini, di quel Referendum che si proponeva di smantellare ciò che restava della nostra Costituzione, consegnando di fatto il nostro Paese nelle mani della Nomenklatura Europea filo Austerity. 
In tutti questi casi, perentoriamente, abbiamo avuto modo di osservare quello che è stata la violenta Reazione di chi ha dovuto, suo malgrado, subire queste sconfitte, che dall'alto del suo potere ha potuto contare , per sferrare l'ultimo colpo di coda nel tentativo di recuperare terreno, su assist estremamente sospetti e terribilmente perentori che sono venuti da pezzi dell'apparato Mediatico, Istituzionale e Giudiziario, caratterizzati da una puntuale e sconcertante tempistica di azione messa in campo. 

A distanza di qualche mese dal responso sulla Brexit la Commissione Europea, che poco ha gradito la scelta popolare scaturita dal risultato Referendario, ipotizza un conto salatissimo per la Gran Bretagna onde poter uscire dalla U.E. Dovrebbe infatti pagare ben 50 miliardi di sterline, non appena attiverà l’articolo 50 del Trattato sull'Unione Europea. Stesso discorso per Trump che da qui a Gennaio potrebbe fare i conti con il Congresso che ipotizza addirittura il riconteggio dei Voti delle Presidenziali su cui, si vuol far credere, ci sia stata una preoccupante, quanto a mio modo di vedere improbabile, interferenza di matrice russa. Per arrivare infine alla nostra Italia dove a Roma, anche episodi che riguardano esponenti della Giunta Raggi, fuori dalla sfera M5S, a cui vengono addirittura contestati fatti relativi alle precedenti amministrazioni Romane, vengono ricondotti in qualche modo alla giunta 5 Stelle Capitolina, mentre, nel contempo, si cerca maliziosamente, oltre che a ridimensionare fatti ben più gravi della Giunta Sala a Milano, di far dimenticare ai cittadini i recenti fatti scaturiti dalla cocente batosta Renziana del Referendum Costituzionale, che ha evidenziato un chiaro responso popolare estremamente negativo, oltre che nel merito del quesito posto, anche per le scellerate politiche di Governo messe in campo in questi ultimi anni, facendo emergere una insistente volontà popolare di poter tornare alle Urne e poter scegliere. 

In tutti questi episodi citati, l'establishment ha chiaramente dimostrato di mal digerire le scelte del Popolo e presa dalla paura di dover cedere pezzi di Potere e di Privilegi, ha messo in moto la macchina del fango con cui  ha cercato di colpire con estrema decisione chi era uscito vincitore da questi appuntamenti elettorali, per cercare di riportare evidenti risultati negativi su un binario riconducibile agli interessi degli sconfitti, con il chiaro intento di delegittimare e ridimensionare il voto del Popolo, in taluni casi, o di condizionare in prospettiva futura episodi creati e manipolati ad arte per spostare consensi. In tutti questi casi la vittima designata è il popolo, ma lo strumento di cui l'establishment si serve per poter ricomporre i cocci, è in particolare quella parte di popolo che forse, paradossalmente, piu di tutti paga le scelte di queste classi Dirigenti, quei cittadini che, in genere, non seguono la Politica ma che probabilmente più di altri vivono le incertezze e gli stenti propri di questi tempi, e che hanno la grave colpa di attingere all'informazione convenzionale dispensata dai canali TV tradizionali e dai giornali di Regime, completamente asserviti alle Classi Dominanti. Quella parte di Popolo  il cui consenso viene pilotato, condizionato, dirottato abilmente da professionisti dell'informazione che rispondono solo ed esclusivamente a questi Poteri Costituiti e che rendono quanto mai attuale il Monito di Malcom X quando diceva
“SE NON STATE ATTENTI, I MEDIA VI FARANNO ODIARE LE PERSONE OPPRESSE E AMARE QUELLE CHE OPPRIMONO"
Chi ha faticosamente, con la propria conoscenza e mosso dalla sua grande Curiosità, fatto propria una Idea ed ha costruito nel tempo un proprio Pensiero che fa da filo conduttore nella sua vita, difficilmente si Informa attingendo ai canali tradizionali, controllati da chi Governa e oltre ad avere una visione più critica ed asettica di quanto avviene nel Paese, difficilmente cede a stimoli evidentemente indirizzati a demolire il proprio Pensiero. L'augurio che possiamo farci è che le persone che riescono a costruirsi un proprio pensiero e a difenderlo con i denti da questi vili tentativi di interferenza, siano sempre di più e sempre più consapevoli di quanto l'informazione può disegnare e determinare in positivo o negativo il futuro di noi tutti e delle future Generazioni.  Pier Paolo Pasolini diceva
"....Il fascismo, voglio ripeterlo, non è stato sostanzialmente in grado nemmeno di scalfire l'anima del Popolo Italiano; il nuovo fascismo, attraverso i nuovi mezzi di comunicazione e di informazione (specie, appunto, la televisione) non solo l'ha scalfita, ma l'ha lacerata, violata, bruttata per sempre."

Nessun commento: