ULTIMI POST

domenica 18 dicembre 2016

Le Bugie su Aleppo, città che ha decretato la sconfitta degli USA e dell'Occidente collaborazionista

di Massimo Zucchetti*


Il racconto malato e falso di quanto succede ad Aleppo ed in Siria ha superato di gran lunga la messa in scena dell'aggressione alla Jugoslavia.

I "bambini di Aleppo" fra i quali ovviamente non si includono le bambine usate come bombe umane dai "ribelli moderati", che sono poi i jihadisti di Al Qaeda e terroristi assimilati (ex spauracchi dell'occidente fino a pochi anni fa), il "corridoio umanitario per la popolazione",






che è poi una via di fuga per i terroristi sconfitti verso una zona in mano all'ISIS, la "città martoriata", ora che è in mano alle forze governative, mentre prima che era in mano ai terroristi era un parco dei divertimenti, le "atroci sofferenze" della popolazione, che festeggia per le strade la fine dell'incubo jihadista, le "ultime lettere da Aleppo" mandate da bloggers pagati dall'Arabia Saudita, gli "ultimi medici" nelle decine di "ospedali per bambini" dei quali ora non vi è traccia, i "clown umanitari" inventati, la "popolazione deportata dai russi", che in realtà fugge dalla morsa dei terroristi per andare nella zona libera dove trova cibo e cure, le "foto" taroccate malamente.

Secondo Obama e la Clinton, gli occidentali, l'Arabia Saudita e gli altri campioni della libertà democratica, inclusi i pacifinti, Assad doveva essere la prossima vittima sacrificale e far la fine di Gheddafi. Con lo scatenìo delle ONG "neutrali" con l'occhio attento da una parte, ma cieche di fronte alle atrocità dei "buoni" e dei "meno peggio".

Ma stavolta, contrariamente alla Jugoslavia e alla Libia, la Russia vi ha rovinato la festa: nonostante lo stamburamento mediatico, cari demoguerrafondai, state facendo una pessima figura.

I vostri protegè sono degli impresentabili fondamentalisti, terroristi e tagliagole, abbastanza incapaci nonostante siano frammischiati ai vostri mercenari.

Dov'è l'opposizione LAICA e DEMOCRATICA ad Assad? Tiratela fuori, orsù. Sarebbero quelli di Al Qaeda? Che avete foraggiato per anni con denaro e armi? No, cari: dopo il primo anno di guerra, dopo che ha visto come vi buttavate come avvoltoi su questa guerra, l'opposizione laica ad Assad è tutta CON Assad: ad esempio, il Partito Comunista Siriano.

Non vi smuovete neppure quando Robert Fisk dell'Indipendent, quello che scoprì Sabra e Chatila, vi dice la verità: sarà anche lui dalla parte degli antidemocratici non-tagliagole e non-jihadisti, vero?

Forse però - stavolta - perderete. E non potrete scrivere questa storia come piacerà a voi. La storia la scrivono i vincitori: pare che, stavolta, non sarete voi.

Ma a perdere è stata solo la Siria e il popolo siriano: cinque anni di guerra per rovesciare il vostro nuovo "nemico", centinaia di migliaia di morti ed una nazione un tempo decentemente prospera e tranquilla, ora distrutta. Chi pagherà per tutto questo?

Pare che Trump non abbia nessuna simpatia per le avventure estere, isolazionista come molti presidenti repubblicani, e stia cercando una via d'uscita con la Russia. Se così sarà, la vedo male per i campioni della moderazione jihadista: attenzione che, sentendosi traditi, quelli di Al Qaeda non vengano a trovarvi a casa. Tanto sono i vostri protegè, no? Auguri.

* Scienziato (Scientist), Plasma Science and Fusion Center presso Massachusetts Institute of Technology. Post facebook del 18 dicembre 2016

Fonte: l'AntiDiplomatico

Nessun commento: