ULTIMI POST

sabato 30 luglio 2016

L'Europa vergognosa sulla gestione dei migranti: in totale al 26 Luglio ne ha ricollocati 877 contro 39600 per l'Italia


Movimento 5 Stelle Europa

Immigrazione, facciamo parlare i dati. Da quando governa Renzi è aumentato il numero dei migranti sbarcati (e dei morti purtroppo). Nel 2012 erano 13.267, nel 2015 153.843. Sono stati ricollocati negli altri Paesi europei solo 877 migranti, appena il 2,2% di quelli promessi dall'Europa di Renzi-Merkel-Hollande. Per i mafiosi gli immigrati rendono più della droga, come dimostrano le inchieste Mafia Capitale e quelle sul Cara di Mineo e sul Cie di Trapani. L'Italia è da anni nella top ten dei Paesi produttori di armi, che vengono vendute ai Paesi in guerra, soprattutto in Africa e nel Medio Oriente.




Questi dati dimostrano che bisogna cambiare tutto partendo dalla politica estera e di difesa.

Ecco cosa vuole fare il Movimento 5 Stelle. Renzi, invece, stanzia 225 milioni di euro (parte dei 3 miliardi concessi dall'Europa) per un accordo sui migranti con la Turchia che, come dimostra l'ennesimo sbarco di due giorni fa nelle coste calabresi, non serve a nulla se non ad arricchire chi - come Erdogan - viola costantemente i diritti umani. Dopo questo patto nel Mediterraneo gli sbarchi e i morti in mare sono purtroppo tornati a crescere.

La portavoce Laura Ferrara ha assistito alle operazioni di sbarco di 620 migranti. Ecco il suo racconto:

"Le difficoltà sono tante ma si sopperisce con la dedizione delle forze dell'ordine e l'aiuto volontario di cittadini e associazioni. Ho parlato con la Guardia costiera, la Polizia, la Guardia di Finanza, la Prefettura, il Sindaco, li ho visti lavorare insieme, uniti, tutti impegnati ininterrottamente per assicurare il primo soccorso, le operazioni di fotosegnalamento e dare anche un sostegno psicologico a chi durante quel viaggio ha perso un padre o un marito.

Abbiamo parlato del regolamento di Dublino e di come si dovrebbe modificarlo per assicurare una condivisione delle responsabilità tra Stati membri. Peccato che la proposta di riforma attualmente in discussione vada nel senso totalmente opposto, penalizzando ulteriormente l'Italia. Di questo Renzi non ne parla, e ancora una volta restiamo una voce fuori dal coro di asserviti.

Già da precedenti sbarchi dei giorni scorsi vi sono richiedenti asilo minorenni siriani ed eritrei in attesa di essere ricollocati tra gli altri 27 Paesi europei, ma la disponibilità non arriva. Ricordate le misure di sostegno a Italia e Grecia per il ricollocamento di 160.000 migranti? Al 26 luglio siamo ancora a quota 877 su 39.600 per l'Italia.

La solidarietà a parole non serve, i minuti di silenzio non cambiano le cose. L'onestà intellettuale dei rappresentanti istituzionali e dei politici tutti si misura dai fatti. E finora, purtroppo, c'è solo da vergognarsi in Italia e in Europa".

Nessun commento: