ULTIMI POST

lunedì 18 luglio 2016

L'Arma di Renzi per il "SI" sarà il Ricatto dei Mercati, esternato attraverso i Media.


Commento al servizio di Paolo Barnard 

di Vincenzo Cirigliano 



Ecco il sunto di quanto venuto fuori dal servizio di Paolo Barnard de " La Gabbia" , che potete anche ascoltare in Video, e che sottolinea come l'intervento della Nomenklatura Europea sia sistematico e puntuale per sovvertire il risultato dei vari responsi Popolari a seguito di importanti Referendum in cui i cittadini si sono espressi su Temi cruciali riguardanti la Storia Politica Europea. Questa l'analisi attenta di Barnard:


Se votate nel modo sbagliato sono guai!
E' in atto il secondo Golpe Finanziario, il Sesto in Europa
Ecco i precedenti "Golpe" di questa grande Europa Democratica in 16 anni:



- Nel Maggio del 2005 la Francia vota a maggioranza per rigettare la Costituzione Europea che era illiberale
Un mese dopo anche l'Olanda vota a maggioranza per rigettare la Costituzione Europea
Dopo un pò i tecnocrati Europei riformulano tutto in un trattato misterioso chiamato Trattato di Lisbona che il pubblico non può leggere, che i Parlamenti non possono leggere, su cui non si può fare il Referendum e reintroducono tutto ciò che era stato rigettato dai Referendum dalla porta di Servizio, annullando completamente i voleri popolari di due Nazioni Sovrane.





- Siamo nel 2008 e l'Irlanda si rende conto che il trattato di Lisbona è una porcheria, vanno a Referendum e la maggioranza sovrana si esprime per il Rigetto del Testo. Scatta immediatamente la Reazione della grande Finanza mettendo in campo dei veri e propri ricatti nei confronti del Popolo Irlandese. L'Irlanda dopo un anno viene riportata al Referendum per Votare nel modo "Giusto " il modo che sta bene non al Popolo ma alla grande Finanza.

- Berlusconi nel Novembre 2011 viene azzoppato con il suo Governo con l'intervento della BCE e della Deutsche Bank che fanno arrivare lo Spread dei titoli italiani alle stelle. Il Premier Italiano è costretto a dimettersi.

- Nel 2015 tocca alla Grecia che sta morendo sotto i colpi terribili del Regime di Austerità imposto da Bruxelles. Si vota un Referendum che rifiuta queste manovre di lacrime e sangue imposte al popolo dalla U.E.; il popolo vota in larga maggioranza per rifiutare e mettere al bando l'Austerità dei Tecnocrati dell'Unione. Scatta immediatamente il Ricatto Finanziario, il Primo Ministro Tsipras china la testa ed accetta misure ancor peggiori di austerità per il suo popolo, annullando completamente il volere popolare.

- Hanno tentato di fare la stessa cosa anche con il Brexit, dove il Governatore della Banca d'Inghilterra Mark Carney viene messo oggi sotto inchiesta per aver provato, prima del 2016, ad intimidire il Popolo Inglese. E con il Brexit ci sta ancora provando Jamie Dimon numero uno della più grande Banca del Mondo, la JP Morgan " Magari possiamo ribaltare il Risultato del Brexit. Ci sono sempre soluzioni ai problemi a patto di avere attorno le persone giuste.... "
Questa è il livello di Democrazia nella nostra Europa.

Tornando all'Italia, è il 6 Luglio scorso, Blomberg, l'Agenzia Finanziaria più importante al Mondo lancia minacce indirette all'elettorato Italiano " L'esito del Referendum è un segnale rosso, rischio di una corsa alla vendita dei Titoli Italiani che crolleranno sotto il livello Spagnolo ", basandosi sulle dichiarazioni di quattro colossi mondiali della Finanza, Pimco, JP Morgan, CitiGroup che parla esplicitamente della venuta di Tecnocrati a Roma nel 2017 per il timore che il M5S possa crescere mettendo in campo un Referendum su Eurexit, Societè Generale. 

Queste sono le armi che da qui ad Ottobre ( Dicembre ) Renzi metterà in campo per convincere il Popolo Italiano a votare "SI" ad una Riforma Costituzionale che non ha alcun pregio da poter essere messo in campo ed apprezzato dagli Elettori, in quanto agisce in ogni sua parte contro l'interesse dei Cittadini Italiani. 

Dinanzi a queste prospettive che abbiamo avuto modo di vedere come sistematicamente vengono messe in campo dal Potere Finanziario, i cittadini possono fare solo due cose:

- Sottostare inermi al Ricatto, piegandosi al volere ed al Potere delle lobby finanziarie ed esponendosi quindi a qualsiasi richiesta futura da parte di queste entità, che sia anche la più stravagante. Forme di ricatto con cui tutto potrebbe essere chiesto ai cittadini persino di lasciar morire di fame giorno per giorno i loro figli in nome dello Spread, della crisi Finanziaria, del Lavoro e dei Mercati..
- Dare un forte segnale Popolare a questa Europa che non opera in nome e negli interessi dei cittadini ma soltanto in nome e per conto dei grandi Gruppi Finanziari. Questo segnale lo dovremo dare attraverso il "NO" al Referendum Costituzionale, e lo dovremo continuare a perpetrare sostenendo quelle Forze Politiche che nei loro programmi hanno l'uscita dell'Italia dal Sistema Euro che sempre più si dimostra non tanto un sistema Monetario, ma un Sistema subdolo e spietato per soggiogare i Popoli Europei e spogliarli completamente dei loro Diritti, della loro Libertà e della loro Dignità. Solo uscendo da questo perverso sistema i popoli Europei potranno Sottrarsi a questi inaccettabili ricatti.

Cedere a questo ricatto significherebbe cedere la propria dignità di liberi cittadini e quindi titolari di diritti, quegli stessi diritti che la Tecnocrazia Europea sta cercando, non da oggi, di devastare e mortificare piegandoli ai loro ormai evidenti interessi. Il voto di Ottobre sul Referendum Costituzionale ( Agg. 4 Dicembre) ha una valenza Enorme perche traccia una linea definitiva tra la valorizzazione di un'Europa di Popoli e Nazioni Libere ed una Europa di Popoli asserviti e soggiogati, sottoposti agli Ordini dei Grandi Capitali Finanziari Europei ed Internazionali. Una scelta tra Libertà e moderna Schiavitù. E quanti ancora oggi non vedono tutto ciò nel Referendum Costituzionale di Ottobre ( confermato poi al 4 Dicembre ), farebbero bene a prenderne coscienza ed informarsi per evitare di sottovalutare, senza esagerazione, uno dei momenti storici più importanti della storia d'Italia dal dopoguerra ad oggi in cui in gioco è la vita ed il futuro nostro e soprattutto dei nostri figli.

Nessun commento: