ULTIMI POST

mercoledì 6 luglio 2016

Giusto cercare di cambiare dall'Interno questa Europa, ma con questa Germania l'Italia non ha futuro


Nella mitologia greca. Pan il dio da cui deriva il termine panico, era un dio che si adirava contro chi lo disturbava, emettendo urla terrificanti in grado di provocare appunto il panico, in coloro che osava disturbarlo appunto. Secondo alcune leggende Pan fu visto fuggire spaventato dalla paura da lui stesso provocata.

La storia ci insegna che la follia nel singolo è un’eccezione, mentre nelle masse è la regola, se ci pensate bene quello che è accaduto dopo il Brexit, soprattutto nel nostro Paese ha letteralmente cancellato l’evento shock dell’11 settembre, con movimenti valutari e finanziari che hanno raggiunto intensità folli.

Ha fatto parlare di più la Brexit che il feroce e sanguinoso attentato avvenuto all’aereoporto di Instabul in Turchia, tutta la sintesi si questo teatro dell’assurdo.




La fine del mondo prefigurata nel dopo Brexit è solo l’ennesima menzogna di una classe politica ed elitaria , che usa lo shock e il terrore per raggiungere i propri scopi, che si tratti di Iraq o di Siria, di Grecia o di qualunque altro Paese.


A chi mi chiede se questa crisi porterà ad una guerra, da anni rispondo che la guerra è già qui tra noi, una guerra economico finanziaria che ha già prodotto migliaia di suicidi e milioni di disoccupati in tutto il mondo. Un intero Paese, la Grecia è stato raso al suolo in Europa!

Ieri il buon Trap, quello del celebre …” Come ti permetti, Strunz! ” ha candidamente dichiarato…

“Ci amano e ci ammirano, ma ci soffrono anche, questo è innegabile. Il perché è chiaro, nella loro mentalità c’è un’idea di Deutschland nel mondo, un’idea dominante. Fanno parte dell’Europa, ma loro sono Deutschland. È come la Merkel – aggiunge l’ex c.t. – con tutto il rispetto per la Bundeskanzlerin, la sua voglia di supremazia è evidente. Si sentono sempre fortissimi, poi arriviamo noi, piccoli, sempre polemici, con tanti peccati ma alla fine geniali. E li mettiamo in crisi”.

Nel calcio non li mettiamo in crisi da secoli, no non li mettiamo in crisi, semplicemente non esistono, spariscono nelle competizioni che contano, vengono azzerati.

Nella politica è il contrario, con i dilettanti che ci ritroviamo, i tedeschi ci surclassano, ci annientano ripetutamente, figurarsi con al governo un ragazzino che se la ride…

Ieri all’improvviso, mentre l’Italia discute con la commissione europea, una strategia per mettere in sicurezza il sistema bancario italiano, ecco che arrivano ancora loro, sempre loro, quelli che per primi hanno infranto le regole con il surplus e il trattato di Maastricht, con il solito NEIN NEIN NEIN NEIN…
Banche, Merkel all’Italia: «Non possiamo cambiare le regole»


La Germania è contraria a ogni tentativo di proteggere gli investitori privati delle banche dalle perdite nel caso in cui l’Italia intenderà proseguire nel piano allo studio per la ricapitalizzazione degli istituti di credito. L’esecutivo Merkel è dell’opinione che le norme europee sulla gestione delle banche in difficoltà debbano applicarsi in ogni piano di salvataggio: quindi un intervento pubblico per ricapitalizzare gli istituti deve essere preceduto dall’assunzione delle perdite da parte di azionisti e creditori.

Non solo…

“Credo che sia stata concessa una certa flessibilità a certi Paesi per favorire la crescita. Guardando soprattutto all’Italia, posso dire che abbiamo adottato diverse soluzioni, ma non possiamo ridiscutere ogni due anni le regole del settore bancario”, risponde la cancelliera alle domande su nuovi spazi a politiche di flessibilità, in particolare per il settore bancario, riferiti all’Italia.

Ho scritto più volte che loro hanno giocato sporco in questa crisi, hanno salvato le loro banche usando i nostri soldi.

Per chi si sintonizza con noi solo ora qui avete una sintesi, si legge come un bicchiere d’acqua, la stessa denuncia che abbiamo fatto nel lontano luglio del 2011 mentre l’intero Paese dormiva lasciando entrare il cavallo di troia di Monti….
GERMANIA: L’ORA DEL SENNO DI POI!

Fa sorridere la presunta razionalità e l’efficienza dei mercati quando si occupano di banche italiane e dimenticano le voragini tedesche con le banche intorno, Deutsche Bank e Commerzbank e migliaia di piccole banche zombies disseminate ovunque, sparkassen, landesbanke, raiffeisen …
GERMANIA: MILLE ETRURIA DISSEMINATE …


C'è da dire che con l'applicazione del Bail In per il salvataggio delle Banche Italiane si accollerebbe il tracollo sulle spalle dei poveri cittadini Italiani, ma lo stesso avverrebbe se lo Stato Italiano ricapitalizzasse le Banche ricorrendo ai 40 Miliardi di cui si vocifera da tempo. Da dove sarebbero presi questi 40 Miliardi? Probabilmente da aumenti di tassazione e operazioni tramite BCE che comunque ricadrebbero sugli inermi cittadini in termini di liquidità ed interessi. Mai come ora sarebbe servito avere una Banca d'Italia Sovrana come prestatrice di ultima istanza che avrebbe potuto immettere nel sistema, senza oneri per i cittadini, i 40 Miliardi necessari. Ma un'altra domanda che ci dobbiamo fare è: come mai si lasciano fallire le Aziende e si fanno i salti mortali per salvare le Banche? Per salvare i correntisti, o per salvare i Grandi Capitali Finanziari? GLI SCOPERTI DELLE BANCHE IN MANO A CHI SONO?

Ora è giunto il momento di dire basta a questa “europa” basta, basta e ancora basta!

E’ emblematico che un blogger qualunque denunci da anni questa situazione e loro i nostri politici ci arrivano solo ora, tutti giornalisti, economisti, politici, banchieri centrali e via dicendo. C’è qualcosa che stona in tutto questo, qualcosa non torna!

Ora anche il Fondo monetario internazionale ha scoperto l’acqua bagnata e che le voragini delle Banche tedesche sono ingenti… Non solo, sembra che ai prossimi stress test Deutsche Bank verrà bocciata!
Il Fmi: Deutsche Bank prima fonte di rischi per i mercati

Il fatto che noi ne parliamo da anni, noi che abbiamo coniato il termine VORAGINI con la BANCA INTORNO dimostra che loro sono conniventi o ignoranti e che ora che ormai non c’è più quasi nulla da fare mettono le mani avanti!

Stanno tutti scappando!

Per comprendere come fanno davvero tenerezza i nostri politici, basta dare un’occhiata alle dichiarazioni di Pittella di qualche settimana fa al Corriere della Sera…

“Quando due grandi personalità come Renzi e Merkel decidono di lavorare insieme – aggiunge – anche l’Europa comprende che di fronte a un asse così forte bisogna adeguarsi”.

Basta a coloro che credono di poter continuare a dialogare con coloro che sanno sempre dire nein nein nein, dall’alto della loro presunta superiorità e integrità.

Se trovo ancora un idiota esterofilo che mi indica la Germania come esempio …
MAFIA CAPITALE: CORRUZIONE…MONDO E’ PAESE!

Volete davvero continuare a discutere con chi ha un unico obiettivo, ovvero l’egemonia, da sempre?

Ieri la borsa di Londra è tornata ai livelli di prima dello shock Brexit, i titoli di Stato inglesi sono decollati nonostante inutili downgrade e la sterlina è ancora li, nonostante tutto, ecco la fine del mondo.

No dai,  migliaia di cavallette e locuste stanno devastando i negozi di Londra comprando di tutto, visto il crollo della sterlina, una tragedia per l’economia britannica!!!!!

Addirittura i manager di General Motors hanno dichiarato che se la sterlina continuerà a restare debole trasferiranno buona parte della produzione nel Regno Unito.

Chiaro il concetto o serve il disegnino?

E' giusto rimanere in questa Europa per cercare di cambiarla dall'Interno, ma dinanzi ad una Germania che ha una visione utilitaristica e legata alle proprie convenienze, andiamo Fuori ora, subito, adesso da questa “Europa” prima che sia troppo tardi!


Elaborazione ed integrazione di un articolo di COGITO ERGO SUM

Nessun commento: