ULTIMI POST

sabato 13 febbraio 2016

Le forze USA avrebbero bombardato i 2 ospedali ad Aleppo ( SIRIA )

La Russia ha ribadito che il suo obiettivo nelle operazioni condotte in Siria è quello di “annientare il terorrismo” che minaccia la sicurezza del mondo ed ha dichiarato che i “consigli” di Washington non indurranno le autorità russe a cambiare la loro strategia.
“Nel corso degli ultimi anni, dal Pentagono ci arrivano consigli circa la necessità di cambiare la nostra strategia in Sria per “aiutare” gli USA ad ottenere laggiù una transizione politica del potere.


A questi consiglieri in particolare vogliamo ricordare che l’obiettivo delle anostra operazione in Siria è quello di annientare il terrorismo, la principale e più evidente minaccia alla sicurezza per il nostro paese e per il mondo”, ha sottolineato questo Giovedì il portavoce del Ministero russo della Difesa, generale maggiore Ígor Konashénkov.

Secondo l’agenzia RIA Novosti, Konashénkov ha messo in chiaro che Mosca non ha avuto altre strategie se non quelle dichiarate di lotta ai gruppi terroristi in base alle quali sta realizzando centinaia di attacchi aerei ognio giorno, da quando è iniziato l’intervento in Siria, il 30.09.2016 contro l’ISIS e gli altri gruppi terroristi, su richiesta del legittimo governo del presidente Bashar al-Assad.
Inoltre il portavoce russo ha messo in evidenza che qualsiasi decisione politica sulla Siria– come quella di definire un governo di transizione- deve essere decisa dagli stessi siriani “sul tavolo dei negoziati” e non imposta da altri paesi.

Konashénkov ha indicato che la comunità internazionale ha sperimentato chiaramente le conseguenze della strategia della Casa Bianca nel Medio Oriente ed anche sulle denominate “transizioni politiche” (vedi i risultati degli interventi occidentali in Libia ed in l’Iraq).
Invece del “trionfo della democrazia”- ha constatato il rappresentante del Ministero russo – esiste oggi in quei paesi distruzione, sangue e masse di rifugiati, alludendo così alla crisi che vive la Siria da quasi cinque anni, crisi determinata dai gruppi di jihadisti armati e patrocinati da paesi esterni e che ha lasciato più di 260.000 vittime, secondo le cifre ufficiali (sottostimate rispetto a quelle reali).
“Per questo adesso le strategie transoceaniche parlano della necessità di effettuare altre operazioni terrestri in Siria ed in Libia? Visti i risultati, forse i nostri “consiglieri” dovrebbero smettere di “calcare la stessa incudine”, ha concluso il generale Konashénkov.

La Russia ha accusato gli USA di aver bombardato due ospedali nel nord della Siria

Il portavoce del Ministero della Difesa, Igor Konashenkov, ha accusato oggi gli USA di aver bombardato due ospedali nella città di Aleppo, nel nord della Sira.
“Ieri, verso le 13,55. ora di Mosca, due aerei A-10 delle US. Air Force sono entrati nello spazio aereo siriano dalle basi in Turchia ed hanno effettuato una incursione sulla città di Aleppo distruggendo completamente gli obiettivi nella città”, ha descritto Konashenkov, “fra questi vi erano due centri sanitari”, ha indicato il portavoce russo.

Ospedale bombardato ad Aleppo

La dichiarazione del portavoce russo viene in risposta alle dichiarazioni degli USA in cui gli americani hanno inizialmente imputato ai russi la responsabilità della distruzione di due centri ospedalieri in Aleppo. Le autorità russe hanno esaminato in dettaglio tutti i dati ed hanno escluso che i propri aerei abbiano sorvolato la zona, ha affermato Konashenkov.

Il portavoce russo ha sottolineato che le forze russe non hanno effettuato il Mercoledì alcuna operazione nella zona di Aleppo ed ha specificato che l’obiettivo più vicino colpito dall’Aviazione russa si trovava a 20 Km. dalla città in questione. Gli unici aerei che hanno sorvolato la città di Aleppo sono stati quelli della coalizione anti ISIS che opera sotto comando USA.Il portavoce ha aggiunto che ancora non si conoscono quali siano stati gli obiettivi distrutti ma ha promesso che si condurrà una analisi accurata sui fatti.

Nota: Non è la prima volta che gli aerei della coalizione USA colpiscono obiettivi civili, due mesi fa gli aerei USA avevano colpito la centrale elettrica di Aleppo lasciando tutta la popolazione senza elettricità e successivamente avevano colpito i depositi dell’acqua della stessa città, aggravando la situazione della popolazione. Anche in quella occasione le autorità russe avevano chiesto spiegazioni al Comando USA che si era rifiutato di fornirle. Vedi: Siria, il mistero della centrale elettrica distrutta dagli USA

I comunicati dall’autorità militare USA sono molto spesso utilizzati per la propaganda che tende a screditare l’operato delle forze russe siriane e vengono ripresi, sotto dettatura, dai media occidentali. Le occasioni in cui sono stati falsificati i fatti per attribuire “crimini” alle forze siriane e russe non si contano ed il più delle volte queste campagne di diffamazione sono state smascherate dalle contro informazioni trasmesse dalle fonti russe, siriane ed iraniane.

Fonti: Hispan Tv RT Actualidad

Traduzione, sintesi e nota: Luciano Lago