ULTIMI POST

mercoledì 3 dicembre 2014

Hanno paura, perciò attaccano il Movimento 5 Stelle.

di Vincenzo Cirigliano

Cercano di trovarne qualcuno che cede dinanzi a proposte tangentiste, ma non lo trovano. Cercano allora di individuarne qualcuno che abbia un qualche legame con la Criminalità organizzata, ma non c'è. Provano a cercare allora se ce n'è qualcuno in qualche modo riconducibile a qualche Lobby di potere, ma anche questo tentativo si rivela vano. 
Allora si mettono a far melina in attesa di poter far esplodere un pò di polemiche attorno a qualche provvedimento di espulsione interna al Gruppo Parlamentare. Attraverso le televisioni ed i media che controllano, cercano di far apparire questi ragazzi, agli occhi degli Italiani, come una Banda di scalmanati, impreparati e messi lì per caso, inconcludenti nell'affrontare le tematiche politiche più importanti. Il Movimento 5 Stelle è diventato, per l' establishment della politica di lungo corso un vero e proprio incubo, da arginare a tutti i costi e con ogni mezzo.




Mai si erano visti dei Parlamentari lavorare anche di notte, a spulciare tra le righe di Disegni di Legge o semplici Emendamenti, alla ricerca di giochini sporchi sempre in agguato nascosti tra le righe di ogni testo Istituzionale. Mai si erano visti dei politici lottare come leoni nelle Commissioni Parlamentari su provvedimenti che toccavano la carne viva della gente. Mai si era visto un intero Gruppo Parlamentare rinunciare oltre che ai rimborsi Elettorali, anche a buona parte dei propri emolumenti per creare un Fondo, vera e propria speranza per il Microcredito alla piccola Impresa. I Partiti di Governo cercano oggi di convincere il Popolo Italiano che questi ragazzi sono il male dell'Italia, quasi la causa di tutti i problemi che affliggono oggi il nostro paese. Eppure questa gente è stata capace di lavorare su leggi che venivano dal popolo, abbassamento delle pensioni d'oro, compensazione delle cartelle esattoriali con i crediti vantati nei confronti dell'Amministrazione Statale, una legge elettorale elaborata con i cittadini  che mira a ridare dignità politica al popolo. Hanno alzato i toni e battuto i pugni allorquando si è cercato di stravolgere i principi Costituzionali, quando sono stati regalati sette miliardi e mezzo di Euro alle Banche attraverso la ricapitalizzazione di Banca Italia, oppure in occasione della finta eliminazione delle Province o quando si è messo mano alla giustizia con l'incredibile obiettivo, delle lobby partitiche, di alleviare le pene per i reati di mafia. Oggi si accusa il Movimento di avere sembianze filo fasciste solo perchè si è preteso che delle regole, accettate e condivise sin dall'inizio da tutti, fossero rispettate; regole che sono alla base dell'Onestà, della Trasparenza e della Partecipazione, principi fondanti dei 5 Stelle. Si sprona la gente a cambiare idea su un Movimento che è nato dal basso, ha camminato per le strade e i vicoli di tutta Italia, ha portato una ventata di rinnovamento e di freschezza e tanta gente ha riavvicinato alla politica. Dovremmo rinnegare per così poco, a loro modo di vedere, un Movimento che ha fatto scuola in Europa, quando poi oggi in Italia ci si affida ancora a partiti implicati da venti anni a questa parte nelle porcate più eclatanti di questo mondo, che vanno dalla collusione Mafiosa al Falso in Bilancio, dalla piccola Tangente all'evasione senza regole, passando per indicibili comportamenti di personalità politiche fuori da ogni limite di etica sociale. Partiti che non alzano un dito dinanzi all'evidenza di personalità Politiche espulse dalla vita politica che ancora usufruiscono della scorta pagata dai Cittadini Italiani, o dinanzi a politici che seppur reclusi in carcere ancora ritirano lo stipendio da Parlamentare o dinanzi a Primi Ministri che nemmeno per un attimo si sono sognati di farsi legittimare dal popolo Italiano per svolgere il loro incarico Istituzionale. Dinanzi a tanto grigiore bisogna sentirsi orgogliosi di appartenere a questo Movimento, fatto di Ragazzi che fanno politica vivendo i problemi reali della gente, tra la gente, piuttosto che tergiversare tra le stanze del palazzo a curare esclusivamente i  propri interessi. Un Movimento nato dal lavoro di un " Comico " ed un "Imprenditore" che hanno creduto in un'idea, l'hanno condivisa con milioni di persone, l'hanno resa palpabile alla gente ed hanno avuto l'umiltà di metterla nelle mani di giovani capaci, onesti e soprattutto con la faccia pulita, relegandosi dietro le quinte al di fuori di qualsiasi ruolo istituzionale. Quanti l'avrebbero fatto dopo tanto lavoro? In questi due anni i cittadini del Movimento hanno potuto scegliersi il proprio Candidato alla Presidenza della Repubblica, hanno potuto designare il proprio candidato alla Corte Costituzionale, hanno potuto partecipare alla stesura di leggi poi proposte in Parlamento, hanno potuto scegliersi il gruppo di riferimento al Parlamento Europeo. Questo è il Movimento 5 Stelle ma soprattutto questa è la " Democrazia ", quella che ormai nella nostra Italia non esiste più e che, attaccando il Movimento, si cerca di rendere sempre più un ricordo e un sogno.

Nessun commento: