ULTIMI POST

lunedì 22 settembre 2014

Il Movimento che vorrei

di Vincenzo Cirigliano

Grande l'apprezzamento per quanto fatto dai parlamentari 5 Stelle sino ad ora in Parlamento, considerato anche il fatto che ogni giorno si trovano a lottare con il 75 % di un  Parlamento che cerca di metterli perennemente all'angolo. In Parlamento infatti oggi non comanda il PD, ma comanda un Partito d'Emergenza di Soccorso alla Casta formato da tutta Forza Italia e metà PD, sostenuti da una sinistra smarrita e un NCD che recita la parte di antagonista a destra di Berlusconi. Tra quanto fatto dai 5 Stelle come dimenticare il Fondo per il Microcredito alle Piccole e Medie Imprese nato dalla auto decurtazione sugli Stipendi degli stessi Parlamentari 5 Stelle, la Legge sulla compensazione dei crediti delle Imprese con lo Stato con relativa sospensione delle Cartelle esattoriali, l'aumento al 65% degli incentivi sulla riqualificazione energetica, la proposta sull'eliminazione dell'Irap, la proposta di abbassamento delle pensioni d'oro con relativo trasferimento di fondi sulle pensioni basse, ecc. Assodato quanto finora di buono è stato fatto e che bene andrebbe pubblicizzato attraverso l'uso oculato e senza paura  dei canali di informazione più popolari, mi piacerebbe vedere un Movimento 5 Stelle che nel suo immediato futuro lottasse per sostenere una linea politica determinata su questi argomenti:

-  Uscita immediata dall'Euro con l'istituzione di una Banca Nazionale Pubblica, rivisitazione di tutti i trattati Europei e ristrutturazione del Debito Pubblico. Capisco la volontà da parte del Movimento di voler dare una possibilità all'Europa con l'adozione degli Eurobond, ma ormai dovrebbe essere chiaro a tutti che questa strada non è percorribile, vista la contrarietà su questa possibilità di Paesi egemoni in Europa quali Germania ed Olanda. Un ritorno alla lira darebbe nuova linfa agli investimenti oculati pubblici con evidenti ripercussioni sull'occupazione e sulla crescita, cosa che non si potrà mai ottenere con l'austerity imposta dall'Europa.
- Lotta all'evasione Fiscale e alla Criminalità Organizzata che rappresentano due costi enormi sulla collettività che determinano uno spostamento ( soprattutto la prima voce ) della tassazione per il 90% esclusivamente sul lavoro dipendente. E' indubbio che se le tasse le pagassimo tutti sarebbero di gran lunga più basse. In questa ottica una posizione del Movimento più determinata sull'abolizione del contante sarebbe assolutamente necessaria. visto che un provvedimento del genere avrebbe ripercussioni sia sulla lotta all'evasione che sulla lotta alla criminalità. Le scuse che si sentono in giro, che un provvedimento del genere sarebbe solo un favore alle Banche, sono solo dei pretesti per non approvare questa norma. Non ci vorrebbe molto infatti a proporre una norma ad Hoc che detassasse completamente i movimenti eseguiti con carta di credito o demandasse ad una Banca pubblica la gestione di tali operazioni. Capisco come un provvedimento del genere possa incontrare un opposizione nel mondo del lavoro autonomo, ma nell'immediato un provvedimento come questo porterebbe certamente un abbassamento delle tasse che farebbe piacere anche a queste categorie.
- Posizione chiara e coincisa sulle ricerche petrolifere e le relative concessioni che il Governo sta dando indiscriminatamente su tutto il territorio Nazionale a tutte le società che ne fanno richiesta, puntando decisamente sul fossile a discapito delle Energie Alternative sulle quali in tutta Europa si sta decisamente scommettendo. In tal senso bene farebbero i Parlamentari 5 Stelle a presentare un disegno di legge tendente ad armonizzare le quantità minime tollerate di inquinanti insiti nei processi estrattivi adeguandole alle direttive dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Provvedimento questo che, insieme ad un'eventuale aumento delle Royalties da elargire ai territori, servirebbe a rendere meno conveniente l'estrazione ed uso  dei prodotti fossili  a vantaggio delle energie alternative. E bene farebbe il Movimento 5 Stelle  a porsi come Parte Civile in un Procedimento Penale nei confronti dello Stato da avviare immediatamente per tutte le conseguenze sulla salute dei cittadini che l'attività di estrazione può arrecare.
-  Esigenza di un nuovo sistema di votazione elettorale che garantisca la trasparenza e l'affidabilità dei dati. Dopo l'esperienza delle Elezioni Europee in cui abbiamo assistito ad uno scostamento abissale tra quelle che erano le previsioni di voto ed i risultati reali quanto mai dubbi, penso sia lampante per tutti e soprattutto per un Movimento che ambisce alle elezioni per mirare ad un deciso cambiamento,  l'esigenza di presentare in Parlamento un disegno di Legge che ci dia  un nuovo sistema di voto. Altrimenti andare a votare rischierebbe di diventare  una perdita di tempo che con l'attuale sistema mai e poi mai porterà ad un cambiamento.
L'esigenza di dare delle risposte puntuali e precise agli elettori Italiani su questi argomenti ormai percepiti da tutti come basilari, penso sia un dovere a cui il Movimento, come unica forza di Opposizione che si pone come innovatrice nel panorama politico nazionale, non può sottrarsi nell'immediato futuro.

Nessun commento: