ULTIMI POST

giovedì 12 giugno 2014

L'alleanza Grillo - Farage fa paura ai Burocrati Europei e alle Elite Finanziarie. Gli Iscritti M5S, che oggi decidono, questo devono saperlo

Integrazione di Vincenzo Cirigliano

Grillo + Farage è la bomba atomica. Lo sanno bene i burocrati Europei. Sanno benissimo che se quest'alleanza va in porto troveranno sul loro percorso un muro che si ergerà inesorabile a difesa dei Cittadini Europei, in netta contrapposizione con gli interessi delle Elite Finanziarie. Poveri piddini, sempre affamati di un oggetto sul quale proiettare il loro delirio paranoideo di persecuzione, dopo che Berlusconi è stato ormai cooptato come disinnescato e perciò innocuo alleato. Il paradosso è che pure molti militanti del M5S sono preoccupati dell'alleanza con Farage perché "è fascista". Ma la corretta informazione, in questo caso servirà a fare sicuramente chiarezza. Sapete, l'antifascismo in assenza di fascismo, che si accompagna all'anticomunismo in assenza di comunismo nella grande nube tossica sprigionata per confondere gli schieramenti politici da quello che sarebbe l'obiettivo comune per il quale i cittadini dovrebbero lottare assieme.




E' fascista Farage? E' un nazionalista, indipendentista e mette il suo popolo al primo posto dopo gli altri. Come Putin, del resto e come tanti altri rappresentanti di Governo.  Tutto qui.
E' normale che in un paese di lavoratori per il re di Prussia, di persone che considerano la patria un valore fascista e il patriottismo una cosa che si usa ogni quattro anni quando ci sono i mondiali di calcio la cosa sia sconvolgente. Un'eresia contro il Partito della Parte Giusta, i cui principali miti fondativi sono il Falso buonismo, la Cosmetica dei diritti civili, il Femminismo piagnone, l'Omologazione e la Retorica del migrante.
Sapere che c'è qualcuno che si oppone a questa weltanshauung che serve così bene la globalizzazione al servizio del capitalismo assoluto, li sconvolge.
Ormai sono nella storia gli interventi di Nigel Farage al Parlamento Europeo. Nigel che dice a Van Rompuy "Ma lei chi è, chi l'ha eletta?", che strapazza il compagno Barroso, che ricorda il ruolo dominante della Germania e gli errori nell'applicazione della moneta unica; che ricorda come i governi legittimi di Grecia e Italia siano stati rovesciati da manovre di palazzo europee e sostituiti con governi fantoccio. Che ricorda come Francia e Germania non possano coabitare in questa Europa a queste condizioni, denuncia la tragedia greca e quella prossima spagnola. Che ne ha per Monti e per Draghi e soprattutto per quelli che, ascoltandolo, ridacchiano e scuotono la testa, non immaginando che un giorno, quando saranno chiamati a rispondere del loro operato, avranno ben poco da ridere. Nel triste panorama politico Europeo piegato alle Politiche di Austerità Tedesche, Farage in questi anni ha rappresentato l'unica voce divergente che ha posto gli interessi dei Popoli prima degli Interessi Finanziari delle Lobby Europee. Gli Iscritti del Movimento che oggi si accingono a votare tengano ben a mente tutto questo.

Nessun commento: